EVM (energia meccano vibratoria)

L’E.V.M. (Energia Vibratoria Meccano Sonora) è un innovativo dispositivo che sfrutta l’effetto delle onde sonore, le cui vibrazioni ad alta frequenza stimolano selettivamente e potentemente i propriocettori muscolo-tendinei, generando parte del sistema neuromuscolare, con conseguente aumento della forza.
La storia della vibrazione meccano sonora ed il suo uso in medicina, e’ lunga , anche il didgeridoo ( strumento degli aborigeni australiani) sfrutta l’nda vibrazionale e segue la scia della pedana vibrante del prof. Carmelo Bosco , fino ad arrivare a macchine similari all’EVM ma ormai superate.
La frequenza, che va’ da 20 a 300 Hz e’ modulabile in ampiezza ed in intensita’, grazie a ciò’, e’ possibile intercettare ed andare a stimolare i vari recettori muscolari, in tal modo, l’energia vibratoria ha un’azione differente, da miorilassante a stimolante .
Il suo utilizzo e’ fondamentale nei deficit di forza, sia di natura neurologica ( secondo il parere dello specialista ), che di natura ortopedica (riabilitativo, post chirurgico, traumatica).
Ottimizzazione del tono ed aumento della forza muscolare, incremento della resistenza alla fatica e della propriocettività, quindi coordinazione ed equilibrio.
L’influenza dell’EVM sulla risposta neuromuscolare, è attribuibile all’aumento dell’attività dei centri motori superiori ed al sostanziale miglioramento dei comandi nervosi che regolano la risposta neuromuscolare.
Nella realta’l’EVM, e’ usata frequentemente sia in campo sportivo che nella vita quotidiana.
Geriatria, lì dove l’anziano incontra difficoltà’, nel cammino e nella stazione eretta.
Nello sport, per il recupero della fatica e per il miglioramento della performance.
Il ciclo di sedute va’ da 6 a 8 sedute nell’arco di 1 mese,per circa 30 minuti, con effetto duraturo per almeno sei mesi.
Indolore e rilassante nella seduta.
Per informazioni su orari e costi contattare la segreteria.